L’Associazione per la difesa del servizio pubblico (ASP) ha preso atto che la SSR intende nuovamente ridurre gli effettivi dei propri dipendenti. Secondo quanto comunicato ciò sarebbe dovuto alla diminuzione delle risorse in seguito alla contrazione del mercato pubblic...

L’Associazione per la difesa del servizio pubblico ha preso atto della proposta della consigliera federale Doris Leuthard sulla liberalizzazione totale del mercato con forte preoccupazione.

La liberalizzazione non è necessaria. L’elettricità è un bene strategico per la...

L’Associazione per la difesa del servizio pubblico ha preso atto con

preoccupazione della situazione venutasi a creare sul bacino svizzero del Lago

Maggiore. Infatti, dopo le vertenze dello scorso anno, un nuovo consorzio

avrebbe dovuto garantire, tra altri servizi, anche...

L'Associazione per la difesa del servizio pubblico ha preso atto della decisione del Consiglio di Stato di chiudere, per ragioni di risparmio, gli uffici regionali degli stranieri. Secondo le informazioni fornite dalla stampa, tutte le attività verrebbero centralizzate...

La diminuzione dell'imposizione delle imprese, in votazione il prossimo 12 febbraio, ancora una volta offre regali inutili e non giustificati alle grandi aziende, in particolare agli azionisti delle multinazionali. I sostenitori di questa proposta vorrebbero far creder...

Please reload

L’Associazione per la difesa del servizio pubblico è stata costituita nel settembre del 2000, al momento in cui il Consiglio di Stato del Cantone Ticino intendeva privatizzare l'Azienda elettrica ticinese e la Banca dello Stato. Grazie anche alla sua azione, le proposte governative non ebbero successo.

Associazione per la difesa del servizio pubblico

© 2017 Associazione per la difesa del servizio pubblico

Please reload